• MAP
  • >
  • Articoli
  • >
  • Glacier Care, il progetto di MAP Outdoor per la tutela dei ghiacciai

Glacier Care, il progetto di MAP Outdoor per la tutela dei ghiacciai

Un progetto di responsabilità sociale e sostenibilità a tutto tondo
Glacier Care, il progetto di MAP Outdoor per la tutela dei ghiacciai

Glacier Care è il progetto di Responsabilità Sociale d’Impresa di MAP Outdoor per la tutela del Ghiacciaio dei Forni, il più grande ghiacciaio alpino d’Italia. Il suo obiettivo è preservare la cultura ambientale dei ghiacciai – riserve strategiche di acqua dolce e di energia elettrica – in netto declino a causa dei cambiamenti climatici.

Il primo intervento scientifico di Glacier Care si è svolto nell’estate 2006 in partnership con un’azienda del settore farmaceutico, Parco dello Stelvio, Provincia di Sondrio, Consorzio Turistico di Bormio e con il coordinamento del Professor Claudio Smiraglia, Presidente del Comitato Glaciologico Italiano e Docente dell’Università degli Studi di Milano.

Al progetto hanno partecipato le risorse umane di una compagnia farmaceutica, svolgendo un’attività di formazione aziendale sui temi dell’integrazione, del lavoro di gruppo e della Responsabilità Sociale. Novanta persone del comparto manageriale (divise in 5 eventi durante i mesi estivi) sono state impegnate sul campo come volontari al servizio di un’equipe scientifica sul Ghiacciaio dei Forni, per studiare le evoluzioni del clima e creare dei modelli evolutivi sempre più precisi.

Il monitoraggio sul ghiacciaio si è svolto in diverse fasi: rilevamenti GPS, fotografie prospettiche, misurazioni laser, impianti GPS Geodetici stazionari, mappatura e relazione dati per la comunità scientifica.

La fusione dei ghiacci dovuta al cambiamento climatico, la siccità incombente e le riserve di acqua dolce in via di ridimensionamento sono un argomento di grande attualità. Il fatto che il mondo profit inizi a preoccuparsene non solo per interessi legati al marketing e alla comunicazione, ma anche da un punto di vista valoriale, è un piccolo ma significativo passo verso l’ampliamento della coscienza della responsabilità sociale d’impresa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

VUOI FAR VIVERE AL TUO TEAM
UN’ESPERIENZA FORMATIVA EFFICACE,
DURATURA E COINVOLGENTE?